La legge del perdente

LA LEGGE DEL PERDENTE

La matematica come vaccino contro l’azzardopatia

Azzardopatia? L’unico vero antidoto è la matematica!

È possibile battere il banco? Esiste un metodo infallibile? Quali sono le possibilità di vincere al superenalotto? E quelle di fare un poker d’assi? E qual è il fatturato del gioco d’azzardo in Italia? Quanta gente gioca e quanto spende? Cosa vuol dire essere dipendenti patologici dalle scommesse? Si può guarire? Ma soprattutto: è possibile vaccinarsi?
Benuzzi solleva elementi di riflessione che riguardano queste e altre domande in un appassionante viaggio tra i segreti della matematica del gioco d’azzardo e del calcolo delle probabilità. Lasciatevi guidare da un intreccio narrativo coinvolgente e dalla forza degli esempi: partendo da concetti di base, senza dar nulla per scontato, vi convincerete che la ludopatia non esiste, perché non è il “gioco” il problema, ma l’azzardo, e scoprirete che la matematica può aiutare a capire il mondo che ci circonda.
Un anziano pensionato, un giovane barista, un professore appena entrato negli “anta”: tre generazioni a confronto per dimostrare l’impensabile e, soprattutto, vincere la più ardua delle scommesse. Perché la matematica può non solo essere utile e intrigante, ma anche la vera protagonista della storia…

 

Un libro per adolescenti, studenti universitari, docenti, appassionati di matematica e curiosi in genere, ma soprattutto per tutti coloro che hanno voglia di rivalsa, ricerca del rischio o dell’eccitazione, e desiderio di sfidare il fato.

 

uscita a febbraio 2018 – ordina una tua copia qui – Edizioni Dedalo

 

inoltre, sempre sul tema ho pronta questa conferenza spettacolo e questo corso di aggiornamento