Fisica Sognante

per divertirsi, interrogarsi, capire

Fisica Sognante, conferenza-spettacolo nata e pensata per presentare la fisica a chi non la conosce in maniera nuova e divertente ma al tempo stesso rigorosa, dopo dieci anni è oggi tanto, molto di più.

fisica sognante - istituto salesiano s. ambrogio

Su un palcoscenico abbastanza spoglio (due tavoli, pochi oggetti da giocoliere ed un pc) un professore-giocoliere-attore mette in evidenza i collegamenti che ci sono tra fisica e giocoleria alternando esibizioni tecniche di alto livello e coreografate a spiegazioni scientifiche immediate e leggere, monologhi teatrali ad improvvisazioni, video ad immagini animate. I tanti esempi presi dalla vita comune ma fuori dall’ordinario, la ricerca sulla parola, lo studio sulla brevità delle dimostrazioni e dei ragionamenti e la grandissima energia del personaggio rendono la conferenza-spettacolo leggera e divertente ma al tempo stesso estremamente formativa, densa, immediata e comprensibile.

Con piccole ma significative differenze su tempi, registri comunicativi e contenuti (che dipendono dal pubblico a cui è rivolta) Fisica Sognante mette in parallelo i contenuti più importanti della meccanica agli attrezzi più famosi della giocoleria rispondendo a domande disciplinari e non: come è possibile che un giocoliere possa…? Cosa si intende in fisica per…? Perché esistono certi limiti? Come l’essere tale della natura condiziona l’agire? Cosa vuol dire modellizzare? Cosa si intende per rappresentare? Cos’è il metodo scientifico? E ancora: cosa vuol dire fare arte e come le leggi della fisica l’influenzano? Cosa vuol dire studiare/allenarsi davvero? Quante diverse sfaccettature esistono dell’intelligenza (intelligenze multiple) e come posso svilupparli tutti? A che pro? Come la scuola può aiutarmi in questo?

Nel dettaglio gli attrezzi usati sono palline, clave, cerchi, mattoni da giocoliere, monociclo e diablo, mentre i contenuti disciplinari sono l’equilibrio, il moto parabolico, la caduta libera, la rappresentazione matematica, le leve, la modellizzazione, l’attrito, il moto nei fluidi ed i principi di conservazione.

Fisica Sognante al BUS PASCAL - Reggio Emilia

Per quanto riguarda invece le esigenze tecniche si richiede un videoproiettore ed una parete su cui proiettare, una illuminazione che permetta di vedere sia le proiezioni che gli oggetti lanciati sul palco, due tavoli ed una sedia… mentre per quanto riguarda l’amplificazione audio potrebbe non servire.

La durata è di un’ora nella versione per le scuole medie o i festival aperti a tutti, un’ora e quindici minuti nella versione per istituti professionali, tecnici, licei umanistici o convegni e di un’ora e quaranta per i licei scientifici e l’università, mentre l’allestimento richiede un’ora e trenta ed il disallestimento mezzora. Irrinunciabile però, dopo ogni performance, il tempo dedicato alle domande del pubblico nel quale è sempre possibile passare messaggi positivi su studio ed impegno. Messaggi quest’ultimi che, visto che si è appena assistito a qualcosa di bello eseguito da una persona realizzata, almeno al giudizio del pubblico, penetrano molto più in profondità di semplici consigli.

Usata per la divulgazione, l’orientamento, l’animazione di open-day, la ristrutturazione di appresi, o in chiusura di percorsi di studi, Fisica Sognante è stata ospite, tra l’altro, di: Festival della Scienza di Genova, Festival della Mente di Sarzana, La Scienza in piazza di Bologna, L’Isola di Einstein sul lago Trasimeno, Festival della Scienza di Bergamo, i festeggiamenti per i 150’anni d’Italia, i festeggiamenti per il semestre di presidenza italiana dell’Europa, la rassegna teatrale Teatri di Pianura, l’open-day del Centro Comunitario di Ricerca di Ispra, il convegno nazionale dell’Associazione italiana per l’Insegnamento della Fisica (AIF), la Scuola di formazione per le olimpiadi della fisica OLIFIS, le Olimpiadi della matematica Kangarou, le Giornate della fisica a Mirabilandia, La grande festa della matematica di Riccione (Oltremare), il Convegno nazionale di didattica della matematica di Castel san Pietro Terme, Matematicando: convegno di matematica a Locarno, Il viaggiatore scientifico dell’alta scuola pedagogica di Locarno e decine e decine tra scuole, istituti, università. …senza contare che è stato “adottato” dall’AIF e oggi è ospite anche del dominio UNIBO!

FISICA SOGNANTE – scheda tecnica

…ma per sapere davvero cos’è, guarda questa slideshow o questo video …e se i video ti sono piaciuti, qui ne troverai molti, molti di più!

Come è nata Fisica sognante intervista per UNITRENTO